fbpx
Che cos’è l’Autoconoscimento?
6 June, 2020
Le facoltà interne dell'uomo
Le facoltà interne dell’uomo
2 May, 2021
Musica ed equilibrio interiore

Musica ed equilibrio interiore

La musica, vista dall’approccio della autoconoscenza, non è solo considerata come un’altra espressione artistica, ma è considerata come un’armonia che ci permette di equilibrare corpo, mente ed emozione. Per questo diciamo che la musica e l’equilibrio interiore sono in stretta corrispondenza.

Se guardiamo tutta la nostra vita, ha una colonna sonora che ci accompagna da quando eravamo nel grembo materno fino ad oggi: il suono del liquido amniotico, la voce di nostra madre, le ninne nanne, le melodie della nostra infanzia. Più tardi, la musica alla moda dell’adolescenza, le preferenze di stili musicali che accompagnano i nostri umori.

Pertanto, la filosofia gnostica ci invita a riflettere sull’importanza di tutti i suoni che ci circondano e soprattutto della musica. Poiché ha un’importanza speciale nel lavoro di autoconoscenza.

“C’è musica nel sospiro di una canna; c’è musica che nasce dai solchi nella terra; c’è musica in tutte le cose, se l’uomo avesse orecchie; la terra non è che la musica delle sfere” Lord Byron.

La musica come bisogno innato dell’uomo

La musica come bisogno innato dell'uomoNel corso della storia dell’umanità, la musica è nata come necessità di trasmettere idee e sentimenti che non potevano essere espressi in nessun altro modo. A tal punto che la maggior parte dei popoli antichi di diverse latitudini del pianeta l’hanno considerata come un dono degli dei.

Come tutte le manifestazioni artistiche, la musica nasce in tutti i popoli ancestrali come bisogno culturale di esprimere i loro sentimenti, idiosincrasia e spiritualità caratteristica. Con il passare del tempo, all’arte musicale sono stati dati diversi scopi fino ad oggi. Come intrattenimento, espressione di patriottismo, politica, terapia, ecc.

Tuttavia, per la saggezza gnostica, le melodie con una vera armonia portano nella loro essenza la capacità di rafforzare l’anima di chi le ascolta. Perché ci offrono un modo particolare di riunirci con noi stessi. Ed è per questo che possiamo usare la musica per raggiungere l’equilibrio interiore.

Così, quando la melodia è strumentale, la sensibilità dell’ascoltatore aumenta in modo notevole. Perché senza parole, il linguaggio dei suoni parla attraverso toni, ritmi, melodie, che sono molto più sottili del linguaggio parlato. Questo permette all’ascoltatore di diventare più sensibile al resto degli stimoli sensoriali.

Quindi, possiamo dire che per apprezzare veramente la musica dobbiamo imparare ad ascoltarla consapevolmente. In questo modo, percepiamo se una composizione musicale possiede la vera essenza. Perché poi ci commuove in modo profondo, portandoci all’introspezione. Tuttavia, il messaggio della musica può invitarci a stati interiori di incontro o di dis-incontro, di speranza o di disperazione, di comprensione o di furia, di malinconia o di euforia.

Per questo motivo, la saggezza gnostica suggerisce che siamo noi stessi a scegliere questi stati e non lasciarli al capriccio delle mode o delle tendenze. Ci riusciamo selezionando correttamente le melodie che ascoltiamo.

Movimento, suono e musicaMovimento, suono e musica

“Tutto il movimento è coessenziale al suono. Dove c’è movimento, c’è suono. L’orecchio umano può percepire solo un numero limitato di vibrazioni sonore. Tuttavia, sopra e sotto queste vibrazioni che l’orecchio registra, ci sono molteplici onde sonore che nessuno è in grado di percepire. I pesci del mare producono i loro suoni particolari. Le formiche comunicano tra loro con suoni impercettibili alla nostra percezione fisica. Le onde sonore, quando agiscono sulle acque, producono movimenti di elevazione e pressione delle acque. Le onde sonore, agendo sull’aria, producono movimenti concentrici… Gli atomi, quando ruotano intorno ai loro centri nucleari, producono certi suoni impercettibili per l’uomo. Fuoco, aria, acqua e terra hanno le loro particolari note sonore…”. Samael Aun Weor Logos Mantra Teurgia

Ogni movimento ha la sua vibrazione, il suo suono, la sua chiave di lettura, in cui si manifesta.  È stato provato che in generale gli accordi minori nella musica generano melodie malinconiche che producono stati di tristezza. D’altra parte, gli accordi maggiori producono stati di gioia. Gli effetti della musicoterapia sono stati ampiamente studiati. Riflettere su questi temi ci porta a chiederci: in quale nota vibriamo? La nostra vibrazione è la stessa quando siamo felici e quando siamo tristi?

Ci sono anche studi e prove sonore (utilizzando amplificatori di vibrazioni) che hanno dimostrato l’armonia musicale del “canto” di alberi e piante. Recentemente, un video è diventato virale sulla melodia emessa dai girasoli, simile all’assolo di un violino. Allo stesso modo, sono stati fatti esperimenti sulle onde sonore che i grilli emettono quando cantano, dove quando la frequenza d’onda delle vibrazioni emesse scende, è stato possibile percepire la sua somiglianza con il canto di un coro angelico di bambini.

La musica è legata al principio universale della vibrazione che spiega che tutto vibra, tutto è in movimento, che lo si percepisca o no. Così, la vibrazione produce il suono, ma l’essere umano percepisce solo una parte dei suoni generati intorno a lui; all’interno di questo spettro di suoni ci sono alcune frequenze specifiche con le quali si fa musica.

Quindi non si allontana mai dalla sua propria natura, che è il movimento. Pertanto, qualunque sia la musica che stiamo ascoltando, qualcosa si muoverà.

Attraverso la autoconoscenza impariamo a beneficiare del movimento, del suono e della musica.

È importante che queste vibrazioni ci mobilitino in modo benefico e armonioso. Pertanto, è essenziale che la musica che ascoltiamo generi gioia, che ci metta in sintonia con la vita sui livelli di materia, energia e coscienza. Poiché tutta la natura emette la sua melodia, come parte di quella stessa natura, dobbiamo trovare la nostra nota chiave che ci mette a vibrare in armonia con l’universo. E in questo modo, attraverso la musica raggiungere il nostro equilibrio interiore.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Aiutaci